Spazi della psichiatria tra passato e presente. Imparare a riflettere sulle srtorie di cura che raccontano

##plugins.themes.bootstrap3.article.main##

Maria Benedetta Gambacorti-Passerini Katia Daniele Lucia Zannini

Abstract

Nella nostra prospettiva, una riflessione sull'educazione e la cura nei servizi psichiatrici non può prescindere dal loro passato, dove spazi e tempi di cura erano molto diversi da quelli dell'attuale sistema. Molti segni, tracce, frammenti impliciti ed espliciti di quel passato si ritrovano nei servizi attuali. Seguendo un approccio “archeologico”, crediamo che quegli spazi non siano stati completamente superati, e, in parte, si trovino ancora nel nostro modo di lavorare nei servizi psichiatrici. Quali sono dunque le tracce del passato lasciate in questi servizi? Come e dove possiamo trovarle? Cosa dovremmo preservare dal passato e, al contrario, cosa dovremmo superare?


Nel nostro contributo, ricercheremo delle tracce e storie che potrebbero aver contribuito a plasmare l'educazione e la cura negli attuali servizi psichiatrici italiani, che da spazi isolati e luoghi di reclusione e oppressione si stanno trasformando in luoghi aperti e spazi di cura volti a promuovere la salute mentale.

##plugins.themes.bootstrap3.article.details##

Sezione
Saggi