Pinocchio illustrations in the fascist period: history of implicit propaganda

##plugins.themes.bootstrap3.article.main##

Barbara Bocchi

Abstract

Il contributo intende indagare l’influenza che il Ventennio fascista ebbe sull’iconografia delle immagini, comprese le illustrazioni della letteratura per l’infanzia, prendendo a riferimento la rappresentazione di Pinocchio come immagine emblematica di questa riflessione. Spesso, infatti, si guarda alla Grande Storia tralasciando la storia non ufficiale, quella cioè, della cultura di massa che più di tutte ci restituisce il comune sentire della società tra le due guerre, aprendoci alla complessità di un periodo nel quale si dissolvono le storie di chi lo ha abitato.


Il contributo cercherà quindi di inquadrare storicamente e socialmente l’estetica nel periodo fascista ripercorrendo il rapporto tra immagini e propaganda e analizzando, attraverso il contesto sociale e culturale, le illustrazioni di Pinocchio e le influenze educative e iconografiche esercitate su di una intera generazione di bambini e giovani, prendendo come paradigma Avventure e spedizioni punitive di Pinocchio fascista.

##plugins.themes.bootstrap3.article.details##

Sezione
ExOrdium