Migranti, soggetti bisognosi o risorse? Il caso di una narrazione emancipante

##plugins.themes.bootstrap3.article.main##

Ada Manfreda

Abstract

Le narrazioni disegnano campi di possibilità dell’agire sociale e soggettivo, supportano l’immaginario collettivo. Il presente contributo presenta alcuni risultati di una ricerca empirica ancora in corso su Casa Sankara, una comunità di migranti africani auto-organizzata, presente nelle campagne della Capitanata. Intende in particolare illustrare il suo carattere di emblematicità per i processi di integrazione, il suo potenziale di trasformazione e innovazione sociale, in ragione del suo essere una ‘contro-narrazione’ rispetto all’immaginario sociale attorno a termini come ‘migrante’, ‘aiuto’, ‘accoglienza’.

##plugins.themes.bootstrap3.article.details##

Sezione
Buone Prassi