Inclusione come strategia per il bene comune

##plugins.themes.bootstrap3.article.main##

Isabella Quatera

Abstract

Inclusione e bene comune, due concetti o lemmi a sé stanti? Oppure possibili e necessarie tracce di trasformazione culturale? Attraverso il presente contributo ci si prefigge di riflettere e delinearne la stretta correlazione, con la finalità di individuare nell’inclusione non un prodotto ma il processo, lo sfondo entro cui si snodano pratiche possibili e la costruzione di una sintassi del bene comune. Approfondendo le condizioni e i percorsi per una effettiva educazione al comune nella realtà contemporanea, si può ripensare un atteggiamento mentale collettivo, convivialista, inclusivo e di crescita comune che investe l’intera nostra percezione del mondo.

##plugins.themes.bootstrap3.article.details##

Sezione
Saggi